Le dirette concorrenti di Airpods – Huawei Freebuds Pro

La casa di Shenzen non ha perso la voglia di “copiare” Apple, e ha lanciato sul mercato queste Freebuds Pro.

PACKAGING

Packaging di alto livello per queste freebuds pro , scatola rigida molto solida, tant’è vero che il sottoscatola non scivola ma va estratto a mano, all’interno troviamo il case con le cuffie, il cavetto di ricarica, la guida per l’utente e i “gommini” di ricambio. Essenziale ma completo.

VOTO 8/10

ESTETICA

Esteticamente sono molto belle, noi abbiamo quelle di colore bianco ceramica, e devo dire che sembrano quasi identiche alle airpods pro, apparte per il design squadrato invece che tondo. Le dimensioni delle astine sono più o meno le stesse delle concorrenti, anche l’estetica del case è molto simile, come la dimensione. Belle ma poco originali.

VOTO 7/10


FUNZIONI

Le funzioni di queste Freebuds pro sono molte, dalla cancellazione del rumore attivo, alle numerose gesture, alla gestione “quasi” totale del prodotto dall’app AI Life. Noi cominceremo proprio da qui, perché diciamo “quasi”? Semplicemente perché se non hai uno smartphone Huawei di alta gamma, non puoi ( per ora ), gestirle dall’app, poiché non sono ancora presenti tra i dispositivi abbinabili, si può aggirare il problema scaricando l’app dall’ appgallery dedicata, ma bisogna aggirare anche i sistemi di sicurezza del nostro device. Le gesture in teoria sono molto ben studiate, tocco singolo con due dita per rispondere/attaccare alle chiamate, o mettere in play/pausa la riproduzione musicale, scorrimento sull’asticella per regolare il volume ecc, ma purtroppo le abbiamo trovate veramente scomode e non ben tarate. La cancellazione del rumore attivo è ottima, al pari delle concorrenti ed è settabile su varie modalità. La qualità del suono è ottima, i bassi sono profondi e il volume massimo anche se non altissimo è soddisfacente. Abbiamo tra l’altro l’opzione di collegamento a più dispositivi contemporaneamente. L’abbinamento con i device made in Cupertino è “castrato”, perché non possiamo regolare nulla, apparte il volume, tutto questo dovuto alla totale mancanza dell’app nell’appStore. Cosa molto interessante è la tecnologia bluetooth utilizzata che è la 5.2, sintomo di evoluzione anche se al momento non serve a nulla. È intelligente ma non si applica.

VOTO 7/10

PREZZO

Vengono vendute a 179€ tondi, prezzo inferiore alle concorrenti, ma al momento non ancora totalmente motivato.

VOTO 7/10

CONCLUSIONE

Diciamo che al momento, possiamo tranquillamente affermare, che sono i migliori auricolari wireless che ci sono in commercio, per quanto riguarda i dispositivi Android. In teoria hanno tutto ciò che possiamo chiedere ad un prodotto di questo tipo, ma in pratica zoppicano su alcune funzioni. C’è ancora strada da fare.

VOTO TOTALE  7/10

 

 

Latest

Apple: utenza delusa dopo l’evento di presentazione

Con l'uscita dei nuovi IPhone 12 Apple ha tolto ogni dubbio, ed ha confermato i rumors che si susseguivano da un pò di tempo....

Il sistema di videosorveglianza a prova di ladro

Amazon è ormai il più grande e-commerce al mondo ed ha anche un produzione propria, oggi parleremo proprio di un prodotto di questo tipo:...

Il migliore Smartphone sotto i 200€ – Poco X3 NFC

Poco X3 NFC, smartphone veramente sbalorditivo dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo, anche perchè parliamo di un device che monta come processore lo...

“Hi, Speed”: Non solo IPhone 12

Evento attesissimo quello che Apple ha chiamato "Hi, speed", con un chiaro riferimento all'introduzione del 5G sui nuovi IPhone. Ma nell'evento l'azienda di Cupertino...

Problemi per il nuovo Samsung Galaxy FE: il touchscreen non funziona

Il 2 Ottobre il colosso coreano, ha messo in commercio il suo Galaxy FE, un nuovo smartphone di fascia media, con la peculiarità di...